Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Donazioni sangue: al Parlamento europeo un seminario sulle politiche trasfusionali nel Vecchio Continente

Martedì 14 giugno, in occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue, Avis sarà al Parlamento europeo di Bruxelles per un seminario organizzato in collaborazione con la Fiods (Federazione internazionale delle organizzazioni di donatori di sangue). L’incontro, dal titolo “Voluntary Blood Donation and Transfusion Policies in Europe” (Donazione di sangue volontaria e politiche trasfusionali in Europa), vedrà la partecipazione di numerose personalità di spicco della medicina trasfusionale, del volontariato del sangue e delle istituzioni europee, italiane e di alcuni Stati membri. “Questo evento – sottolinea il presidente di Avis nazionale, Vincenzo Saturni – vuole essere un’occasione per sottolineare l’importanza di tutelare in tutta l’Unione europea la donazione di sangue come gesto volontario, periodico, anonimo, responsabile, associato e non retribuito. Attraverso la nostra presenza a Bruxelles vogliamo ribadire la necessità di promuovere politiche comuni e condivise su tematiche rilevanti come la tutela della gratuità del dono e l’introduzione di un’etichetta ‘etica’ per i farmaci derivati da sangue o emocomponenti donati senza ricevere alcun compenso. Avremo l’opportunità di illustrare come, all’interno di questo scenario, il sistema italiano rappresenti un modello unico nel suo genere a livello internazionale, per il grande ruolo che la legge stessa riconosce alle associazioni e federazioni di donatori nel perseguimento dell’autosufficienza nazionale”.
Oltre a Saturni, i relatori italiani del seminario saranno Giovanni La Via, presidente della Commissione del Parlamento europeo per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare, Giancarlo Liumbruno, direttore del Centro nazionale sangue, e Paola Di Gregorio, consigliere nazionale della Simti (Società italiana di medicina trasfusionale e immunoematologia).

© Riproduzione Riservata
Europa