Ordinariato militare: “Date una carezza”, la lettera pastorale di mons. Marcianò alla diocesi Castrense

Si intitola “Date una carezza” la lettera pastorale che monsignor Santo Marcianò, Ordinario militare per l’Italia, ha preparato per la diocesi Castrense. La lettera pastorale è suddivisa in due momenti di riflessione: “nella prima parte – spiega mons. Marcianò -, essa riflette sul significato della misericordia, come carezza d’amore che Dio è e dona; e questo ci permette di leggere il Vangelo”, mentre “nella seconda parte, c’è una carezza che noi possiamo dare con le opere di misericordia, interpretate come beatitudini da vivere, in particolare nel mondo militare; e questo ci aiuta a scrivere noi stessi il Vangelo”. Nell’introduzione l’Ordinario militare sottolinea che Papa Francesco, “come simbolo del Giubileo ha proposto l’icona del Buon Samaritano, esempio della misericordia di chi non passa oltre ma vede il povero ai bordi della strada, ha compassione, tocca le ferite”. Anche Papa Giovanni XXIII “durante il Concilio, aveva indicato nella misericordia la medicina capace di curare i mali della Chiesa e dell’umanità, con la vicinanza e i gesti concreti”, sottolineato dalla frase “date una carezza ai bambini, ai cuori in solitudine, ai corpi malati, ai visi rigati di lacrime”. “Il gesto di quella carezza”, conclude l’arcivescovo “aveva svelato il cuore del Papa, il cuore della Chiesa, il cuore di Dio: aveva svelato la Misericordia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori