Diocesi: Rimini, raccolti 167mila euro con il Campo lavoro missionario a favore di 12 progetti a sostegno di povertà locali e nel Sud del mondo

167mila euro di aiuti a dodici progetti a sostegno delle povertà locali e nel Sud del mondo. Ma soprattutto, “una folla di persone di ogni appartenenza, che hanno collaborato in vario modo all’iniziativa, riconoscendosi nelle sue parole d’ordine: solidarietà, sobrietà, riutilizzo e risparmio delle risorse della natura”. Il presidente dell’Associazione Campo Lavoro, Gabriele Valentini, traccia il bilancio della raccolta missionaria di rottami e materiali usati, organizzata nella diocesi di Rimini il 9 e 10 aprile scorsi. La cifra, ricavata con la rivendita del raccolto (436 tonnellate) al mercato del recupero e dell’usato, “ha consentito di confermare tutte le destinazioni già programmate e anche di aggiungere altri contributi – spiega Valentini – per far fronte alle incessanti richieste”. Se alla missione diocesana in Albania vanno 35mila euro per un progetto socio-educativo, altri 20mila euro andranno all’Associazione Papa Giovanni XXIII per “Mai più bambini in carcere” in Camerun. Altrettanto va a padre Corrado Masini, in Etiopia, per una nuova chiesa a Makalla, e alle Maestre Pie che in Brasile ristruttureranno una casa famiglia. Altri 20mila euro serviranno alla Missione di Maria Negretto in Camerun per il reparto ostetricia del Centro sanitario. Importante (30mila euro) anche il sostegno alle famiglie riminesi in difficoltà attraverso il contributo alla Caritas diocesana. La consegna degli aiuti avverrà domani, alle 18, nella parrocchia San Martino di Riccione con la Messa di ringraziamento e la cena finale tra tutti i volontari. Info: www.campolavoro.it.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori