Chiesa Cattolica e Chiese riformate: Pillay (Cmcr), “lavorare per la giustizia di genere”

C’è anche la “giustizia di genere” tra gli ambiti d’impegno della Comunione mondiale delle Chiese riformate (Cmcr), che punta ad arrivare al 50% di rappresentanza femminile all’interno dei suoi oltre 225 membri, in rappresentanza di 80 milioni di credenti nel mondo. Ne ha parlato il pastore Jerry Pillay, presidente del Cmcr, rispondendo alle domande dei giornalisti nel corso della conferenza stampa svoltasi oggi presso la sede di Radio Vaticana, dopo l’udienza concessa dal Papa alla delegazione dell’organismo. “Abbiamo fatto un lungo viaggio, possiamo offrire un contributo e farne oggetto di dialogo”, ha proseguito Pillay a proposito del dibattito sulla presenza femminile di donne ordinate all’interno della Chiesa. Citando il prossimo viaggio del Papa a Lund, in programma ad ottobre in Svezia, in occasione dei cinquecento anni dalla riforma luterana, il pastore ha sottolineato che ad accoglierlo ci sarà un arcivescovo donna.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori