Cardinale Bagnasco: sulla disoccupazione “le parrocchie non registrano l’inversione di tendenza”

In occasione del convegno per celebrare i 20 anni di attività del Banco Alimentare della Liguria che si è svolto oggi pomeriggio a Genova, il cardinale Angelo Bagnasco ha parlato di tre “emergenze: alimentare, casa e farmaci”. Per l’emergenza alimentare, il cardinale ha ricordato che la Chiesa, attraverso i suoi canali, “ha distribuito lo scorso anno oltre 12 milioni di pasti”. “Siamo di fronte ad una emergenza nuova di questi ultimi 7,8 anni a causa della crisi”. A questa si sommano l’emergenza casa e, ultima arrivata, “l’emergenza farmaci” perché “la gente inizia a fare fatica a curarsi”. Infatti, “il bisogno aumenta” e “la disoccupazione cresce, nonostante alcuni segnali positivi che vengono detti anche sui mass media”. “Speriamo che sia vero – ha proseguito – ma le nostre parrocchie non registrano questa inversione di tendenza”. Noi, ha detto, “cerchiamo di fare tutto il possibile grazie soprattutto all’8 per mille che continua ad essere una grande provvidenza per la Chiesa e quindi per la comunità nazionale. E grazie alla generosità di tante persone e delle comunità cristiane”. Infatti, “l’8 per mille è preziosissimo ma non è sufficiente” e quindi “la generosità della nostra gente è indispensabile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori