Piazza della Loggia: Mattarella, mancanza conclusione giudiziaria è vulnus

“Per lunghi decenni quest’opera di svelamento delle responsabilità e delle complicità – sostenuta dalla meritoria mobilitazione civica che proprio a Brescia ha avuto un impulso decisivo – non è riuscita a giungere a una conclusione in sede giudiziaria. Un ulteriore vulnus si è così aggiunto a quello, insanabile, del 28 maggio 1974”. Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio ha inviato al Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, in occasione del 42ª anniversario della strage di Piazza della Loggia a Brescia. “Grazie al lavoro che investigatori e magistrati non hanno mai interrotto- dice ancora-, una sentenza della Corte d’Appello ha ora indicato responsabilità personali e pronunciato condanne. Che la giustizia completi il suo corso è una necessità vitale per la democrazia: ne va della fiducia dei cittadini, e dunque della sua stessa legittimazione. Ciò non colmerà mai il vuoto lasciato ai familiari, agli amici delle vittime, ai tanti che soffrirono quella violenza disumana e l’aggressione alle persone e alla stessa vita sociale”.

www.dire.it

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori