Laicato: Antonetti (Ist. Sturzo) alla presentazione di “Credenti inquieti”, “nuova consapevolezza dell’essere credenti”

“La storia dell’Azione Cattolica ha attraversato, assieme alla Chiesa, momenti difficili del Paese, dal fascismo al dopoguerra, per giungere all’oggi”, dove è richiesta “una nuova consapevolezza dell’essere credenti”. Una “consapevolezza, una sfida, che si deve tra l’altro misurare” con il pontificato “innovativo” di Jorge Mario Bergoglio. Con queste parole Nicola Antonetti, presidente dell’Istituto Sturzo, ha introdotto in serata la presentazione del volume “Credenti inquieti. Laici associati nella Chiesa dell’Evangelii gaudium” (Editrice Ave), del presidente nazionale di Azione Cattolica Matteo Truffelli. Il dibattito vede la presenza come relatori di Domenico Delle Foglie, direttore del Sir, padre Antonio Spadaro, direttore de “La Civiltà Cattolica”; moderatore Fabio Zavattaro, giornalista Tg1-Rai. Zavattaro in apertura dei lavori, ha ricordato “un altro credente inquieto, il cardinale Loris Capovilla”, scomparso oggi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa