Albania: è morto mons. Lucjan Avgustini, vescovo di Sapë e vicepresidente Cea

È morto ieri pomeriggio nella sua diocesi di Sapë, in Albania, il vescovo locale monsignor Lucjan Avgustini, vicepresidente della Conferenza episcopale albanese (Cea). Ne dà notizia oggi al Sir don Gjergj Meta, responsabile per la comunicazione dei vescovi albanesi. “Mons. Avgustini – informa Meta – è stato consumato, in breve tempo, da una grave malattia. In questi giorni di sofferenza è stato accompagnato costantemente dal calore dei fedeli della sua diocesi, che ogni sera si recavano sotto la sua finestra per pregare, e dall’affetto di tutti i vescovi del Paese. I funerali verranno celebrati dopodomani nella cattedrale della diocesi di cui era pastore”.
Mons. Avgustini era vescovo di Sapë dal 2007. Dal 1989 al 2006 ha svolto il suo ministero pastorale a Prizren. In quegli anni ha operato con grande impegno per l’assistenza della popolazione kosovara rifugiata a causa del conflitto del 1998-1999. Nel 2014, annunciando ad Anversa che l’incontro delle religioni per la pace 2015, promosso dalla Comunità di Sant’Egidio, si sarebbe svolto a Tirana, Avgustini ricordava che “l’Albania è terra di sofferenza e di morte a causa della dittatura comunista. Tutte le religioni hanno sofferto ma abbiamo anche resistito al male con la forza della preghiera. Abbiamo capito che un futuro non è possibile senza un’intesa tra le religioni. Ma abbiamo bisogno dello Spirito di Assisi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa