Educazione: Rovereto, da domani il Festival 2016 su “Libertà e regole”

Tutto pronto per “Educa”, il festival dell’educazione che dal 15 al 17 aprile proporrà a Rovereto più di 60 appuntamenti sul tema “Libertà e regole”. Tra le novità dell’edizione 2016 per facilitare la partecipazione, ampliare gli scambi e arricchire le riflessioni, una nuova serie editoriale firmata da alcuni dei protagonisti del festival, una ricca bibliografia per tutte le età, una app, il servizio di baby sitting e un’accogliente baby home. In particolare, gli organizzatori pongono in evidenza le neonate “Didascalie di Educa”, quattro piccole pubblicazioni per “mettere in circolo le idee del festival, per lasciarne traccia e consentire di riportarle nella vita quotidiana”. Nella serie diretta da Giampaolo Pedrotti ci saranno le pagine firmate da Francesco Profumo, ex ministro Istruzione, università e ricerca e presidente della Fondazione Bruno Kessler, dedicate alle professioni del futuro e a come la scuola si debba attrezzare in termini di pedagogia, spazi, strumenti e curricula per accompagnare al domani i bambini e i ragazzi. La seconda “Didascalia” è a cura di Piergiorgio Reggio dell’Università cattolica di Milano e presidente della Fondazione Franco Demarchi che “a partire da libertà e regole propone una riflessione sul ruolo creativo dell’educazione tra le macerie culturali e sociali della società attuale”. La terza, realizzata in collaborazione con Itas, è dedicata alla scrittura come pratica e come metafora ed a firma di Lorenzo Carpanè, docente universitario, saggista e scrittore. Il quarto volume è una riflessione sul valore educativo dello sport e sul ruolo degli allenatori proposta da Gaetano Gebbia, direttore tecnico della Trentino Basketball Accademy della Fondazione Aquila. Le pubblicazioni saranno disponibili nella libreria del festival in Corso Bettini. Con la App gratuita FestivalEducApp si potranno avere informazioni in tempo reale su appuntamenti, relatori, ma pazi dove mangiare o alloggiare. Il pubblico potrà esprimere anche la propria opinione sul festival e dare suggerimenti per le prossime edizioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo