Papa Francesco: udienza, a Lesbo per “vicinanza e solidarietà sia ai profughi sia ai cittadini e a tutto il popolo greco”

“Sabato prossimo mi recherò nell’isola di Lesbo, dove nei mesi scorsi sono transitati moltissimi profughi”. Lo ha detto il Papa al termine dell’udienza generale di oggi, subito prima di salutare i fedeli di lingua italiana, ultimo “atto” dell’appuntamento del mercoledì in piazza San Pietro. “Andrò, insieme con i miei fratelli il patriarca di Costantinopoli Bartolomeo e l’arcivescovo di Atene e di tutta la Grecia Hieronymus – ha proseguito Francesco – per esprimere vicinanza e solidarietà sia ai profughi sia ai cittadini di Lesbo e a tutto il popolo greco”. “Chiedo per favore di accompagnami con la preghiera, invocando la luce e la forza dello Spirito Santo e la materna intercessione della Vergine Maria”, la richiesta ai 22 mila fedeli presenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa