C9: padre Lombardi, “ulteriori considerazioni su alcuni dicasteri” della Curia

“Gran parte” della riunione “è stata dedicata ad ulteriori considerazioni su alcuni dicasteri della Curia, già oggetto di altre riunioni”. Lo ha riferito padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede, durante il briefing sulla quattordicesima riunione del C9, che si è svolta in questi giorni in Vaticano e che continua anche nel pomeriggio. “Per tre giorni il Consiglio di Cardinali si è riunito con il Santo Padre, presenti tutti tranne il cardinale Gracias, impedito per motivi di salute”, ha esordito Lombardi, precisando che “tutte le riunioni, tranne quella di questa mattina per l’udienza generale”, si sono svolte alla presenza del Papa. Quanto alle “considerazioni” sui dicasteri, Lombardi ha fatto notare che finora nelle riunioni del C9 “non si è parlato una sola volta fino in fondo di un dicastero” per poi passare ad esaminarne un altro: “Il movimento è stato circolare”, e così le considerazioni dei porporati hanno riguardato “diversi dicasteri”, come quelli per il Culto Divino, per la Vita Consacrata, per le Cause dei Santi, per la Dottrina della fede, senza giungere però “a conclusioni strette”. Per quanto riguarda la proposta dei due nuovi dicasteri – quello che raggruppa “laici-famiglia-vita” e quello che raggruppa “giustizia-pace-migrazioni” – “è stato letto ancora una volta il testo conclusivo della proposta” del C9, che è stata “riconsegnata al Papa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa