Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Cosenza-Bisignano, archiviato procedimento su un caso presunto di pedofilia nei confronti di un sacerdote

“L’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, monsignor Francesco Nolè, esprime la gioia e la soddisfazione della Chiesa cosentina per l’archiviazione del procedimento su un caso presunto di pedofilia nei confronti di un suo sacerdote”. È la nota diramata dall’arcidiocesi di Cosenza dopo la notizia del proscioglimento di un sacerdote coinvolto in una vicenda giudiziaria per presunti abusi su un minore. “Unitamente alla difesa, si precisa che nessuna illazione su presunte agevolazioni sull’esito del procedimento o ipotesi di promozione del sacerdote che ha già pagato di persona un prezzo alto per la gogna mediatica, lasciando anche il suo posto di lavoro e di ministero, come insegnante di religione, corrispondono a verità”. L’arcivescovo esprime anche “affetto e vicinanza e sostegno morale e spirituale” per “il ragazzo e la sua famiglia”. Come già espresso al momento dell’apertura dell’inchiesta, mons. Nolè “invita a confidare sempre nell’operato della magistratura e degli organi inquirenti”, ringraziandoli “per il lavoro svolto con assoluta professionalità”. Il presule “invita nuovamente tutti a non esprimere facili, anticipati giudizi di condanna, che certamente danneggiano le persone interessate, innocenti ma lese gravemente nella loro dignità, a cominciare dalle presunte vittime, fino al presunto reo, passando per le famiglie, gli amici e, come in questo caso, l’intera diocesi cosentina”.

© Riproduzione Riservata
Territori