Pubblicità responsabile: Roma, l’11 novembre si conosceranno i vincitori del Premio San Bernardino

Solo pochi giorni per conoscere i vincitori del Premio S. Bernardino sulla pubblicità socialmente responsabile che sarà assegnato l’11 novembre nella Sala Convegni Giubileo della Libera Università degli Studi Maria SS. Assunta di Roma. La Commissione esaminatrice, composta da Lucio Brunelli , Alberto Contri, Sara Gandolfi, Gennaro Iasevoli, don Luca Pandolfi, Simonetta Pattuglia, Marco Tarquinio è chiamata a premiare due campagne, una selezionata tra quelle proposte da aziende commerciali e una proveniente dal settore non profit.

Finaliste per la XIV edizione del Premio S. Bernardino sono, tra le prime, “Autismo – Conoscere vuol dire comprendere” (Rai); “Sei una donna non ci riuscirai mai” (Codcast Channel); “A chi ama le donne” (Vodafone Italia); “Kinder Brioss – Piace a tutti i bambini del mondo” (Ferrero); “Off4aDay” (Samsung e Moige); “Win for Meningitis” (Gsk). Tra le campagne non profit, invece, concorrono: “#insiemepiùspeciali” (Telethon); “Checco Zalone a favore della ricerca sulla Sma” (Famiglie Sma); “Pillole di scienza #1” (Frascati Scienza); “Ricordiamoci di salvare l’Italia – I soliti italiani” (Fai); “Io dono fiducia” (L’albero della vita). Sarà, inoltre, assegnato il Premio Giovane pubblicitario 2016, un riconoscimento che coinvolge gli istituti superiori dell’hinterland romano dove sono attivi corsi di grafica pubblicitaria.

I lavori saranno aperti al mattino dal saluto del rettore della Lumsa, Francesco Bonini, di monsignor Giovanni Santucci, attuale vescovo di Massa Carrara e ideatore del Premio, e di monsignor Pasquale Iacobone, responsabile del Dipartimento arte e fede del Pontificio Consiglio della cultura. Per la prima volta, all’edizione 2016 del Premio S. Bernardino si accompagnerà un convegno scientifico sul tema: “Unconventional communication: una risorsa per il no profit?”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori