Diocesi: Carpi, dal 10 dicembre “città del presepe” con mostre e laboratori

“Carpi città del presepe” è il titolo del progetto promosso dalla diocesi di Carpi, su iniziativa del vescovo monsignor Francesco Cavina, in occasione delle prossime festività natalizie, con il patrocinio del Comune e il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e Bper Banca. Il progetto nasce dall’intento di valorizzare il presepe e di recuperarne la centralità nella simbologia e nella celebrazione del Natale. Il percorso, che sarà inaugurato il 10 dicembre alle 18, si articola in tre tappe. La prima è costituita da una mostra “diffusa” ospite nelle attività del centro storico dove saranno esposti in vetrina i presepi della collezione privata di monsignor Cavina. Oltre una cinquantina gli esercenti che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa. La Sala Duomo, adiacente la cattedrale, accoglierà la mostra collettiva di presepi realizzati da una decina di artisti di fama nazionale, a cura di Marcello Aversa, maestro nello stile napoletano, da tempo in contatto con il vescovo. Inoltre, ci sarà spazio anche per la manualità con il laboratorio allestito presso la Sala esposizioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi in corso Cabassi. Qui sarà all’opera il presepista carpigiano Romano Cornia, che annualmente realizza il presepe sul sagrato della cattedrale, in sinergia con le associazioni no profit Ushac e Al di la del muro, offrendo una significativa opportunità di condivisione con le persone diversamente abili. Alle scuole sarà infine rivolto l’invito a visitare il percorso presso i negozi del centro, in Sala Duomo e in Sala Fondazione, con la possibilità di incontrare gli artisti e di “sporcarsi le mani” nel laboratorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori