Papa Francesco: ad Avvenire, ecumenismo non è “frutto” del Giubileo, “nessuna accelerazione”. Alcune critiche “aiutano”, “rigorismi” nascono da “armatura”

Gli incontri ecumenici, come quello di Lund, non sono “il frutto dell’Anno della Misericordia”, ma di “un percorso che viene da lontano”. Ne è convinto il Papa, che nell’intervista concessa a Stefania Falasca per “Avvenire” precisa che gli incontri ecumenici del suo Pontificato “sono solo un passo in più, lungo un cammino iniziato da tempo. Da quando è stato promulgato il decreto conciliare Unitatis Redintegratio, più di cinquant’anni fa, si è riscoperta la fratellanza cristiana basata sull’unico battesimo e sulla stessa fede in Cristo”. “Non ho dato alcuna accelerazione”, precisa Francesco: “Nella misura in cui andiamo avanti, il cammino sembra andare più veloce”. “Da sempre, il vescovo di Roma è chiamato a custodire, a ricercare e a servire questa unità”, ricorda il Papa: “Sappiamo anche che le ferite delle nostre divisioni, che lacerano il corpo di Cristo, non possiamo guarirle da noi stessi. Quindi non si possono imporre progetti o sistemi per restare uniti. Per chiedere l’unità tra noi cristiani possiamo solo guardare Gesù e chiedere che operi tra noi lo Spirito Santo. Che sia lui a fare l’unità”. A proposito di Lund, qualcuno dice che si vuole “protestantizzare” la Chiesa, è una delle domande dell’intervista: “Non mi toglie il sonno”, la risposta: “Io proseguo sulla strada di chi mi ha preceduto, seguo il Concilio. Quanto alle opinioni, bisogna sempre distinguere lo spirito col quale vengono dette. Quando non c’è cattivo spirito, aiutano anche a camminare. Altre volte si vede subito che le critiche prendono qua e là per giustificare una posizione già assunta, non sono oneste, sono fatte con spirito cattivo per fomentare divisione. Si vede subito che certi rigorismi nascono da una mancanza, dal voler nascondere dentro un’armatura la propria insoddisfazione. Se guardi il film ‘Il pranzo di Babette’ c’è questo comportamento rigido”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori