Medio Oriente: Laurentianum Mestre, situazione in Siria raccontata dal vescovo siro-cattolico Benhan Hindo

Un’opportunità di approfondimento e testimonianza, per scoprire cosa sta succedendo in una parte del mondo – la Siria e il Medio Oriente – oggi al centro di una tragedia umanitaria e di un conflitto che attraversano, proprio in questo periodo, le fasi forse più cruente, delicate e decisive. Sarà anche l’occasione per fare il punto, con dati aggiornati ed elementi fondati, sulla situazione della libertà religiosa nelle varie parti del mondo attraverso il Rapporto 2016 della Fondazione pontificia “Aiuto alla Chiesa che soffre”. L’appuntamento è fissato per oggi, alle ore 18.00, presso l’aula magna dell’Istituto di cultura Laurentianum in piazza Ferretto a Mestre ed è promossa dalla Fondazione del Duomo di Mestre e dalla Fondazione “Aiuto alla Chiesa che soffre”. Sarà presente e porterà la sua testimonianza mons. Jacques Benhan Hindo, arcivescovo siro-cattolico dell’arcidiocesi di Hassaké-Nisibi, che comprende anche Raqqa (la capitale dello Stato Islamico). Interverranno, inoltre, Alessandro Monteduro (direttore della sezione italiana della Fondazione “Aiuto alla Chiesa che soffre”) e Michele Brignone (Fondazione Oasis) che aiuteranno ad inquadrare – chiariscono i promotori – la realtà siriana nel più ampio e complesso contesto internazionale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori