Libro card. Tagle: p. Spadaro (La Civiltà Cattolica), “il cardinale sta con gli ultimi, in questo aiuta il Papa a difendere la fede”

“Il cardinale è cardine perché sta con gli ultimi, in questo modo aiuta il Papa a difendere la fede”. Lo ha detto padre Antonio Spadaro, direttore de “La Civiltà Cattolica”, introducendo questo pomeriggio presso la sede della rivista l’incontro di presentazione del libro autobiografico del cardinale Luis Antonio Tagle “Ho imparato dagli ultimi. La mia vita, le mie speranze”, un’intervista a cura di Gerolamo Fazzini e Lorenzo Fazzini (ed. Emi). “Un libro – ha aggiunto Spadaro – che è un tutt’uno con il cardinale Tagle” che “torna a Civiltà cattolica dopo essere stato qui nel settembre 2013 in concomitanza con la prima intervista a Papa Francesco pubblicata sulla nostra rivista”. “Oggi è uscito il primo numero di Civiltà cattolica in lingua francese” ha annunciato il direttore facendone dono al cardinale. Il discernimento, spesso richiamato da Papa Francesco, è un tratto significativo del cardinale Tagle che “se dovesse scegliere un libro da salvare, ha risposto che sarebbero gli esercizi spirituali di Sant’Ignazio”, ha aggiunto Spadaro sottolineando che nel libro Tagle rievoca gli anni difficili della dittatura di Marcos. “Oggi alla vigilia del Concistoro – ha affermato Spadaro – bisogna ricordare qual è il ruolo del cardinale , il suo compito nella Chiesa oggi. Il suo ruolo è di supporto e di conforto al Pontefice”. “Il cardinale è cardine perché sta con gli ultimi, in questo modo aiuta il Papa a difendere la fede”. Nel libro anche gli echi di un grande testimone di Cristo, il cardinale Van Thuan, di cui Tagle è stato amico e discepolo devoto”. “Ho invitato su suggerimento del Pontefice il cardinale Tagle ad un incontro con i bambini di tutto il mondo – ha concluso Spadaro -: nell’occasione il cardinale ha affermato che se non possiamo ascoltare i bambini non possiamo ascoltare i poveri, gli ultimi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori