Diocesi: Nola, in Avvento, “In attesa del Messia. Ebrei e cristiani leggono la Bibbia”

“In attesa del Messia. Ebrei e cristiani leggono la Bibbia”: è il titolo dell’iniziativa promossa dalla diocesi di Nola, dalla Pontificia facoltà teologica dell’Italia meridionale e dall’Istituto superiore di scienze religiose “Giovanni Duns Scoto” di Nola, in Avvento, con l’obiettivo di “incontrare ‘l’altro’. Per costruire ponti e abbattere muri”. Si tratta anche di un percorso per fare memoria del 50° della fondazione dell’Istituto superiore di scienze religiose “Giovanni Duns Scoto” di Nola (1967-2 febbraio-2017). “La riflessione che proponiamo alla comunità accademica e al territorio – spiegano gli organizzatori – prende spunto da quanto il Santo Padre ha più volte sottolineato circa ‘l’ inscindibile legame che unisce cristiani ed ebrei. I cristiani, per comprendere se stessi, non possono non fare riferimento alle radici ebraiche'” . Sno tre gli appuntamenti previsti nel tempo di Avvento e avranno come protagonista il rabbino Vittorio Robiati Bendaud in dialogo con il biblista Gianpaolo Pagano (il 30 novembre) e con  i teologi Pasquale D’Onofrio (il 7 dicembre) e Francesco Iannone (il 14 dicembre) dell’Istituto superiore di scienze religiose di Nola.

Dopo il dialogo con il rabbino Vittorio Robbiati Bendaud in gennaio ci sarà un focus sui 500 anni della riforma luterana con Giancarlo Pani de “La Civiltà Cattolica” e Angelo Maffeis dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. In aprile è previsto un viaggio-studio a Wittenberg e sui luoghi di Lutero.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori