Cultura: seminario Isacem “Mondo cattolico e sindacato” e inaugurazione biblioteca centrale Cisl

“Nel 2012 la segretaria generale della Confederazione siglò un atto di donazione della Biblioteca centrale della Cisl a favore dell’Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI” (Isacem). “La segreteria confederale aveva deciso, infatti, di dismettere la storica sede di via Labicana a Roma per concentrare in unico polo, individuato ovviamente nel Centro studi di Firenze, la struttura culturale e formativa a servizio della Cisl. L’immenso patrimonio bibliografico ed emerografico, da 25mila volumi e 1.100 periodici, dunque, rischiava di andare disperso”. È Raffaele Cananzi, presidente del Consiglio scientifico dell’Isacem, a ricostruire le tappe per la salvaguardia e valorizzazione della copiosa biblioteca centrale della Cisl ad opera dell’istituto storico dell’Azione cattolica italiana. Cananzi è intervenuto oggi pomeriggio al seminario sul tema “Mondo cattolico e sindacato” alla Domus Mariae di Roma. Cananzi ha quindi ricostruito le tappe grazie alle quali un accordo tra Cisl e Ac ha consentito in questi anni di mettere nuovamente a disposizione la biblioteca sindacale, che viene inaugurata oggi stesso (ore 19). Dopo l’introduzione di Cananzi, il seminario prosegue con le relazioni dei professori Mario Taccolini, Andrea Ciampani e Aldo Carera. Quindi le testimonianze cisline di di Franco Bentivogli e Franco Marini. Infine si tiene l’inaugurazione della Biblioteca centrale della Cisl, donata all’Isacem, alla presenza di Annamaria Furlan, segretario Cisl, e di Matteo Truffelli, presidente Ac.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori