This content is available in English

Comece-Don Bosco: a Bruxelles “Quali soluzioni per la disoccupazione giovanile in Europa? La prospettiva della Chiesa cattolica”

(Bruxelles) In concomitanza con la “Prima settimana europea per le competenze professionali” (5-9 dicembre prossimi), voluta dalla Commissione europea per “migliorare l’immagine e l’attrattiva dell’istruzione e formazione professionale”, l’Associazione Don Bosco International in collaborazione con la Commissione degli episcopati della Comunità europea, organizza a Bruxelles (square de Meeûs, sede Comece) nella serata del 6 dicembre un dibattito su “Quali soluzioni per la disoccupazione giovanile in Europa? La prospettiva della Chiesa cattolica”. “Nel mese di ottobre, la Commissione Ue ha presentato una prima valutazione delle misure volte a ridurre la disoccupazione giovanile”, spiegano gli organizzatori. “Dalla valutazione è emerso che la Garanzia per i giovani e l’Iniziativa per l’occupazione hanno contribuito alla diminuzione della disoccupazione giovanile dal 2013”. Così, nella serata di Bruxelles, Ivan Toscano dell’Associazione italiana Don Bosco per l’istruzione e la formazione professionale, presenterà l’esperienza salesiana in Italia nell’implementazione dei due strumenti europei. Sarà poi nel successivo dibattito che si discuterà “degli ulteriori passi necessari per affrontare la disoccupazione di lungo corso tra i giovani e il ruolo della formazione professionale”. Al dibattito interverranno il parlamentare europeo Brando Benifei, co-presidente dell’inter-gruppo giovani; Helen Hoffmann, consulente per gli affari sociali della Commissione europea; Tinkara Oblak dell’European Youth Forum.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori