Terremoto: Azzolini (Ass. genitori insieme), “impariamo a non essere superficiali”

“Da un evento tragico come il terremoto, impariamo una lezione fondamentale: quella di non essere superficiali. Non essere superficiali nella costruzione degli edifici. Non essere superficiali nell’operare i controlli. Non essere superficiali nella progettazione degli spazi di condivisione. E’ un dovere che abbiamo non solo per le comunità che oggi hanno perso tutto ma per noi e per i nostri figli che dal nostro esempio imparano a divenire donne e uomini del futuro”. Lo dichiara Fabrizio Azzolini, presidente della Associazione nazionale Genitori insieme, all’indomani dell’ultima scossa di terremoto che ha gettato nel panico le popolazioni delle Marche e dell’Umbria ma che ha interessato anche molti edifici scolastici della Capitale, rimasti lesionati nel 20% dei casi secondo le stime di ieri.
“Certamente le nostre forze sono flebili e non possiamo fare un granché dal punto di vista operativo – prosegue Azzolini -. Possiamo però sensibilizzare le Istituzioni affinché la ricostruzione sia condivisa con i genitori i quali, con i loro figli, non sono i fruitori dei soli servizi ma anche compartecipi alla costruzione del patrimonio edilizio italiano. Nelle rassegne stampa internazionali compaiono le critiche che il mondo intero ci riserva per non essere stati capaci di tutelare il nostro patrimonio artistico e le nostre case. Questa è la volta per ribaltare la situazione, far vedere che siamo credibili coinvolgendo nella progettazione della ricostruzione le famiglie. Siamo infatti noi genitori ad essere il modello per i figli che abiteranno quelle case e quelle scuole che speriamo risorgano presto”. La nostra associazione quindi, aggiunge il presidente Azzolini, chiede al commissario per il sisma Vasco Errani, al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e al ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio di non sottovalutare l’aiuto che possono apportare i genitori in questa fase delicata”. “Siamo certi infatti – conclude – che la tenacia e le capacità di azione proprie di chi è genitore siano un valore aggiunto per la Nazione costretta ad affrontare questa crisi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori