Papa Francesco: a Istituto Giovanni Paolo II, oggi “ideologie aggrediscono direttamente” la famiglia

“Nella congiuntura attuale, i legami coniugali e familiari sono in molti modi messi alla prova”. Lo ha detto il Papa, ricevendo oggi in udienza, nella Sala Clementina, i membri della comunità del Pontificio Istituto “Giovanni Paolo II” per studi su matrimonio e famiglia, in occasione dell’apertura dell’anno accademico. “L’affermarsi di una cultura che esalta l’individualismo narcisista, una concezione della libertà sganciata dalla responsabilità per l’altro, la crescita dell’indifferenza verso il bene comune, l’imporsi di ideologie che aggrediscono direttamente il progetto familiare, come pure la crescita della povertà che minaccia il futuro di tante famiglie, sono altrettante ragioni di crisi per la famiglia contemporanea”, l’analisi di Francesco: “Ci sono poi le questioni aperte dallo sviluppo delle nuove tecnologie, che rendono possibili pratiche talvolta in conflitto con la vera dignità della vita umana”. “La complessità di questi nuovi orizzonti raccomanda un più stretto legame tra l’Istituto Giovanni Paolo II e la Pontificia Accademia per la Vita”, l’indicazione del Papa.
“L’incertezza e il disorientamento che toccano gli affetti fondamentali della persona e della vita destabilizzano tutti i legami, quelli familiari e quelli sociali, facendo prevalere sempre più l’’io’ sul ‘noi’, l’individuo sulla società”, ha affermato Francesco: “E’ un esito che contraddice il disegno di Dio, il quale ha affidato il mondo e la storia alla alleanza dell’uomo e della donna”.

 

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori