Portogallo: Settimana nazionale dell’educazione cristiana. “Proporre un cammino per una vita piena”

Dal 21 al 30 ottobre prossimi, la Chiesa cattolica portoghese celebrerà la “Settimana nazionale dell’educazione cristiana”, al fine di promuovere “un’educazione integrale, funzionale allo sviluppo armonioso delle persone, e capace di porre le fondamenta della giustizia, della pace e del benessere delle società”. Nella Nota pastorale “Educare – proporre un cammino per una vita piena”, redatta dalla Commissione episcopale dell’educazione cristiana, i vescovi considerano che “di fronte all’emergenza educativa, tutti devono avere la missione di contribuire al ricco patrimonio spirituale, umanista e morale della Chiesa, presentando modelli educativi finalizzati alla crescita completa degli individui, e alla loro partecipazione libera e responsabile alla costruzione di una società più giusta e fraterna”. Il documento diffuso alla stampa presenta in tal senso quattro punti principali. Nel primo di essi, si indica che “educare è un mettere in cammino; vuol dire saper condurre sul sentiero del bene e della verità, apprendere a progredire, a crescere continuamente verso la pienezza”; il secondo punto sottolinea invece una delle carenze educative: “l’assenza di riferimenti positivi, che consentano di discernere tra la rettitudine e la devianza, tra il bene ed il male”; il terzo concetto espresso dai vescovi rileva la dimensione comunitaria dell’educazione; infine, l’ultimo punto sostiene che “educare significa formare agenti di cambiamento e di trasformazione sociale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia