Lettera alla città: Pinna (Unitalsi), “Segno di grande speranza per chi vive ai margini ed è più fragile”

“La lettera alla città è un segno di grande speranza soprattutto per chi vive ai margini ed è più fragile. Un vademecum della misericordia che indica la strada che occorre percorrere tutti uniti per contrastare quella cultura dello scarto che sembra avere conquistato la capitale”: il presidente di Unitalsi, Alessandro Pinna, commenta così la pubblicazione della “Lettera alla città” presentata dal card. Agostino Vallini, vicario del Papa per la città di Roma. “In realtà Roma non ha mai smesso di essere la capitale dell’accoglienza e dalla solidarietà”, osserva Pinna. “Nei momenti più difficili e bui della nostra storia recente non è mai venuto a mancare il sostegno degli invisibili della città da parte di uomini e donne di buona volontà, della società civile e delle parrocchie”. Occorre però “ridare slancio a questo sistema virtuoso e gratuito con la ricostruzione di una cultura collettiva più umana e più vera proprio in linea con il Giubileo straordinario sulla misericordia voluto da Papa Francesco”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori