Raf ospite di “A Sua Immagine”: il rapporto con la musica e la spiritualità

Dopo “Andrea Bocelli”, “Edoardo Bennato” e “Carlo Conti”, è il cantautore Raf l’ospite della puntata di “A Sua Immagine. Le ragioni della speranza”, sabato 23 marzo, nel dialogo su musica, vita e fede con don Davide Banzato. Alle ore 16.15 su Rai Uno, dopo la parte iniziale di “A Sua Immagine” condotta da Lorena Bianchetti dalle 15.55 – con lei ci saranno i genitori di Marco Gottardi e Gloria Trevisan, scomparsi nell’incendio della Grenfell Tower di Londra del 2017 –, c’è l’ultimo appuntamento di don Davide Banzato per lo spazio “Le ragioni della speranza” dedicato al commento del Vangelo. In questa puntata don Banzato è in compagnia del cantante Raf, vero nome Raffaele Riefoli, che ha esordito all’inizio degli anni ’80 con l’album “Self Control” imponendosi subito sulla scena musicale italiana ed europea. Autore di 14 album, Raf ha firmato e interpretato canzoni entrate nell’immaginario collettivo come “Gente di mare”, “Il battito animale”, “Due”, “Stai con me” e “Infinito”. Più volte protagonista del Festival di Sanremo, ha vinto nel 1987 come autore del testo “Si può dare di più”, brano interpretato dal trio Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi.
Raf e don Davide Banzano si mettono in dialogo e condivisione con ragazzi che hanno vissuto momenti di difficoltà nella loro vita e che grazie alla fede sono rinati. Un confronto che permette di richiamare anche pagine del passato e del presente del noto cantautore. Tanti i temi affrontati: il rapporto con la musica, la responsabilità dei messaggi e la sua spiritualità.
“Le ragioni della speranza” è l’appuntamento dedicato al commento del Vangelo della domenica, spazio fisso del sabato pomeriggio di “A Sua Immagine”, programma realizzato dalla Rai e dalla Conferenza episcopale italiana da oltre vent’anni, che porta la firma di Laura Misiti e Gianni Epifani, con la conduzione di Lorena Bianchetti.

Altri articoli in Italia

Italia