Quando la poesia spezza le catene. Alessio: la finestra

Dodici detenuti per dodici poesie, il Sir dà voce al progetto “FreeFromChains (liberi dalle catene)” che dà voce ad alcuni carcerati di Rebibbia. La poesia come strumento e opportunità di tornare a parlare e fare chiarezza dentro di sé.

Il risveglio giunge con il primo raggio di sole, ma nel dormiveglia restano gli incubi della notte. L’angoscia si fa pesante e il cuore anela l’aria pulita e fresca: ma cerca una finestra aperta o un volto luminoso e lontano?

La finestra

Prepotente
il primo raggio di sole
illumina la finestra,
i colori tornano ai miei occhi
ma le ombre continuano
a scorrermi dentro.
L’aria
come acqua stagnante
affoga i polmoni
la mano dannata
non ti raggiunge e il dolore
come sabbia nella tormenta
sovrasta il mio corpo.
Fuggo
per paura
per timidezza
scortato dalla mente,
ma il cuore
– muscolo dopato –
spoglio davanti a te
ti chiama in un urlo asfissiante:
Oh mia finestra, corri
ho bisogno di te!

Altri articoli in Italia

Italia