Le meraviglie del Vaticano in un cofanetto dvd

Presentato oggi in Vaticano il cofanetto dvd in 8 lingue “Alla scoperta del Vaticano e dei Musei Vaticani” prodotto dal Ctv e Officina della Comunicazione, con Rai Com. Alberto Angela è il narratore d’eccezione dell’opera

Verrà presentato oggi (19 maggio), alle 18.00, nella Sala Conferenze dei Musei Vaticani, il cofanetto di dvd in 8 lingue “Alla scoperta del Vaticano e dei Musei Vaticani. Storia, arte e cultura”, con il coinvolgimento del divulgatore scientifico Alberto Angela. Il cofanetto, che si attesta come la produzione più completa e dettagliata sul Vaticano e sul suo polo museale, è prodotto dal Centro Televisivo Vaticano e da Officina della Comunicazione, in partnership con Rai Com, che diffonderà l’opera sul piano internazionale. A illustrare la serie in dvd, in un evento promosso dalla Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede e dai Musei Vaticani, sarà mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria, insieme a Barbara Jatta, direttrice dei Musei, e ad Alessandro Ravani, direttore commerciale Rai Com. Moderatrice della tavola rotonda Maria Rosaria Gianni, caporedattore cultura Tg1 Rai.
L’Agenzia Sir ha incontrato i produttori di “Alla scoperta del Vaticano e dei Musei Vaticani”, Stefano D’Agostini, direttore del Centro Televisivo Vaticano, e Nicola Salvi ed Elisabetta Sola, amministratori delegati di Officina della Comunicazione.

D’Agostini (Ctv): un altro importante progetto internazionale del Ctv insieme a media partner strategici. Com’è stato concepito questo progetto e costruito il team di lavoro?
In continuità con il lavoro avviato nel 2013, con la ferma volontà di mons. Dario Edoardo Viganò di conferire un forte impulso alla produzione documentaristica del nostro centro di produzione, il Ctv ha ampliato negli anni i suoi progetti, sia in termini di qualità che di diffusione sul piano internazionale. La sintonia a livello umano e professionale con i nostri partner, così come con Alberto Angela e il suo staff, ci ha permesso ancora una volta di realizzare un prodotto, la serie “Alla scoperta del Vaticano e dei Musei Vaticani”, di cui in qualche maniera si sentiva la necessità.

Ed è una grande soddisfazione poter raccontare luoghi e storie del piccolo “grande” Stato Vaticano, le meraviglie racchiuse nello scrigno dei suoi Musei. Emozioni, che tutti coloro che avranno la possibilità di dedicare un po’ di tempo alla visione dell’opera, siamo sicuri proveranno.

Nicola Salvi (OdC): una nuova collaborazione vincente tra Ctv e Officina della Comunicazione. Ci può raccontare come è stata le gestione di una macchina produttiva così complessa? E soprattutto la difficoltà di girare nei Musei Vaticani, di fatto sempre aperti al pubblico?
“Alla scoperta del Vaticano e dei Musei Vaticani” è stata certamente una produzione impegnativa; una grandissima sfida per il nostro team di lavoro. Girare, infatti, in Vaticano e nei Musei Vaticani presenta una serie di difficoltà; un’esperienza che alla fine si è rivelata utilissima, poi, nella realizzazione di “Stanotte a San Pietro”, programma in prima serata su Rai Uno, in onda lo scorso 27 dicembre con ascolti importanti. In particolare, la serialità sui Musei Vaticani è stata una sfida nella sfida: abbiamo difatti girato nei Musei con il pubblico presente nelle sale; ma la maggior parte del tempo le riprese sono avvenute di notte, a struttura chiusa. La gestione organizzativa dei mezzi e della troupe, anche per garantire rispetto e sicurezza delle opere d’arte, ha richiesto accortezze del tutto diverse rispetto una produzione audiovisiva standard. Abbiamo dovuto formare la troupe, per sensibilizzare gli operatori sul contesto di lavoro e in particolare per muovere le macchine, come i dolly o i carrelli. Inoltre, è stato fatto un accurato e lungo lavoro organizzativo, praticamente quotidiano, con la Direzione dei Musei, per pianificare le giornate di riprese, il piano di produzione in generale.

Abbiamo però la soddisfazione di aver realizzato oggi con tale serie di dvd una delle produzioni più dettagliate sullo Stato del Vaticano e sui Musei Vaticani, con un narratore d’eccezione che è appunto Alberto Angela.

Elisabetta Sola (OdC): a livello editoriale, com’è stata individuata la modalità di racconto, coniugando l’accuratezza documentativa e una divulgazione audiovisiva accessibile grazie a un testimonial come Alberto Angela?
Il prodotto, costituito da 12 puntate, rappresenta un viaggio completo all’interno del Vaticano, alla scoperta dei tesori d’arte e della cultura che il piccolo Stato custodisce. A farci da narratore d’eccezione è Alberto Angela, che si muove nei diversi luoghi per condurre lo sguardo dello spettatore a scoprire tesori nascosti o a osservare, come mai prima d’ora, opere d’arte d’immenso valore. La capacità divulgativa di Angela incentiva lo spettatore all’approfondimento, stimolando domande alle quali la narrazione fornisce poi risposte.

Nel viaggio in Vaticano abbiamo voluto restituire il senso di uno Stato che vive una quotidianità pur nella sue eccezionalità, e lo abbiamo fatto non solo mostrando i luoghi ma incontrando i protagonisti, coloro cioè che lo abitano, coloro che se ne prendono cura.
Nei Musei Vaticani, invece, abbiamo girato utilizzando avanzate tecnologie per catturare sguardi particolari, per mostrare le opere in modo inedito. Abbiamo scelto come “padroni di casa” i curatori delle diverse collezioni, per un approccio con competenza e passione; esperti esterni ai Musei hanno inoltre fornito ulteriori prospettive analitiche.

L’obiettivo era garantire allo spettatore una fruizione altamente godibile, di taglio tecnico e divulgativo insieme, costruendo una narrazione di certo coinvolgente. Insomma, un prodotto accessibile dall’elevato valore culturale.

Stefano D’Agostini (Ctv): il cofanetto uscirà in 8 lingue. Quale percorso avrà e quale target? Di fatto il prodotto si inserisce nella linea di produzione del Ctv con Officina della Comunicazione tesa a valorizzare il mondo della cultura e dell’arte grazie all’audiovisivo. Ci sono nuovi progetti in cantiere?
La dimensione internazionale che abbiamo voluto dare all’opera si manifesta proprio nel grande numero di lingue in cui l’abbiamo reso fruibile. Il cofanetto sarà disponibile nei bookshop dei Musei Vaticani ma anche nelle librerie italiane, per tutti quei visitatori che vorranno rivivere o far vivere ai propri cari a casa le emozioni delle bellezze del Vaticano. Inoltre, attraverso Rai Com l’opera sarà distribuita a livello internazionale. Il fantastico gruppo Ctv e Officina della Comunicazione non si ferma poi qui: ci siamo infatti appassionati, dato anche l’enorme riscontro ricevuto, al tema artistico in relazione alla Fede attraverso il cinema e l’audiovisivo; del resto, la relazione arte-fede è stata per secoli il motore che ha spinto gli artisti a realizzare opere di straordinario valore.

Tutto questo, pertanto, sarà lo spunto per una nuova produzione che vedrà la luce entro la fine del 2017.

Altri grandi progetti poi sono in cantiere, con il coinvolgimento di noti professionisti internazionali. Ma per ora non posso dire di più…

(*) Commissione nazionale valutazione film Cei

Altri articoli in Italia

Italia