This content is available in English

Formazione professionale, una chance per trovare lavoro. Via alla Settimana europea con mille eventi

Dal 5 al 9 novembre Vienna sarà il fulcro della terza edizione della settimana dedicata all'istruzione professionale. Poi, fino a dicembre, iniziative in tutta l'Ue. Coinvolte istituzioni, scuole, imprese, sindacati associazioni. Opportunità per i giovani. Resta il nodo della qualificazione degli adulti

“Scopri il tuo talento”: è il motto, piuttosto suggestivo, scelto per la terza edizione della Settimana europea della formazione professionale in calendario dal 5 al 9 novembre, con baricentro a Vienna e un migliaio di eventi nei 28 Paesi Ue. L’iniziativa è della Commissione europea, in collaborazione con la presidenza austriaca del Consiglio Ue. “Migliaia di giovani di tutta Europa avranno la possibilità di informarsi sulle opportunità di formazione e lavoro grazie all’istruzione e alla formazione professionale” in una vasta gamma di iniziative che si protrarranno fino a dicembre.

Costruirsi una carriera. “L’istruzione e la formazione professionale offrono possibilità di carriera stimolanti e gratificanti, in ogni possibile campo, dai piloti ai registi, ai tecnici aeronautici, tanto per citarne qualcuno”, ha affermato Marianne Thyssen, commissaria responsabile per l’occupazione e gli affari sociali, nel presentare il calendario della settimana europea. “Inoltre, l’istruzione e la formazione professionale e gli apprendistati – ha aggiunto – offrono ai cittadini competenze adatte alle esigenze del mercato del lavoro”, realtà peraltro assai diversificata tra uno Stato membro e l’altro e inoltre in costante evoluzione. L’iniziativa riunirà nella capitale austriaca, e nelle numerose altre città che ospiteranno eventi correlati, istruttori e formatori, organizzazioni della società civile, autorità pubbliche, organizzazioni imprenditoriali, sindacati e cittadini, “allo scopo di far conoscere i vantaggi dell’istruzione professionale”.

Scarse qualifiche tra gli adulti. Alcuni dati esposti dalla Commissione sull’istruzione professionale in Europa (fonte Eurostat) fanno riflettere. Il “49% degli studenti della scuola secondaria superiore nell’Ue partecipa all’istruzione professionale secondaria superiore”. Ancora: “il tasso di occupazione dei neodiplomati nell’istruzione professionale in Europa è pari al 74,8%”. La percentuale di adulti “scarsamente qualificati” si è ridotta “costantemente grazie all’assistenza del Fondo sociale europeo, ma – sottolinea la Commissione – è ancora troppo elevata e pari al 22,5%”.

Tra scuola e apprendistato. Il ministro federale austriaco dell’istruzione, Heinz Fassmann, a sua volta ha osservato: “La presidenza austriaca è lieta di ospitare la terza edizione della Settimana europea che si terrà per la prima volta al di fuori di Bruxelles. Grazie alla possibilità per gli studenti di scegliere tra un regime duale di apprendistato e un regime scolastico a tempo pieno, la formazione professionale costituisce un elemento molto apprezzato e richiesto in Austria”.

Maggiore occupabilità. L’obiettivo esplicito della Settimana è “dimostrare che l’istruzione e la formazione che preparano al lavoro sono una scelta intelligente sia per i giovani che per gli adulti, che produce eccellenza nel campo dell’istruzione, posti di lavoro di elevata qualità e una maggiore occupabilità”, ribadisce una nota della Commissione Ue. “In tal modo, la Settimana contribuisce all’agenda per le competenze per l’Europa e alla realizzazione del Pilastro europeo dei diritti sociali”, definito giusto un anno fa a Goteborg. Attraverso la Settimana europea, la Commissione vorrebbe “sensibilizzare alla vasta gamma di opportunità offerte dalla formazione professionale e incoraggiare un maggior numero di persone a partecipare e scoprirle”. Quest’anno, la Settimana toccherà anche un tema importante come quello del futuro di questo tipo di istruzione, prendendone in considerazione aspetti come la digitalizzazione e l’internazionalizzazione.

La “geografia” degli eventi. Nel quadro della campagna, vengono ospitati in vari Stati membri eventi di apertura e Giornate dei datori di lavoro; sono stati nominati 26 ambasciatori nazionali e paneuropei per far conoscere l’iniziativa; inoltre durante la Settimana verranno assegnati dei premi per celebrare l’eccellenza nell’istruzione e nella formazione professionale. La Settimana europea del 2017 aveva ricompreso 1.585 attività organizzate in tutta Europa, coinvolgendo un milione di persone. Gli eventi della terza edizione per ciascun Paese sono consultabili qui: https://ec.europa.eu/social/vocational-skills-week/your-country_en

Altri articoli in Europa

Europa