Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diritti umani: la Repam accompagnerà quattro popoli indigeni amazzonici al Forum permanente delle Nazioni Unite

Tra il 22 aprile e il 1° maggio, i popoli indigeni amazzonici Mosetén (Bolivia), Munduruku e Yanomami (Brasile) e Kukama (Perù) saranno presenti al Forum permanente sulle questioni indigene delle Nazioni Unite, che si terrà a New York. Questa azione di pressione è parte del processo di promozione dei diritti umani che sta accompagnando la Rete ecclesiale pan amazzonica (Repam). L’organismo ecclesiale, come si precisa in una nota diffusa ieri dalla stessa Repam, è attualmente impegnato in tredici casi di difesa del territorio in Colombia, Ecuador, Perù, Bolivia, Brasile. La delegazione conta sulla presenza dei leader dei popoli indigeni, che presenteranno le loro sfide territoriali anche nel corso dei vari eventi collaterali durante il Forum, presso le università, attraverso gruppi di lavoro. Mons. Gustavo Rodriguez, presidente della Dejusol (Departemento de Justitia y Solidariedad) del Celam (Consiglio episcopale latinoamericano), accompagnerà a New York la delegazione della Repam.

© Riproduzione Riservata
Mondo