Quotidiano

Quotidiano - Italiano

This content is available in English

+++ Europa: Mogherini (Ue) al Sir, “pace nostro primo obiettivo. Cooperare è più conveniente che combattersi” +++

(Bruxelles) “La pace all’interno dei nostri confini resta la principale conquista dell’Europa unita, un obiettivo raggiunto grazie all’integrazione europea dopo secoli di guerre tra di noi. E la pace resta l’obiettivo da raggiungere al di fuori dei nostri confini, dalla Siria alla Libia, dalla Palestina all’Africa”. Federica Mogherini commenta per il Sir la situazione internazionale, che è chiamata ad affrontare come Alto rappresentante Ue per la politica estera e di sicurezza comune e vice presidente della Commissione europea. Per costruire la pace, osserva, di fronte agli innumerevoli conflitti in corso, alla minaccia del terrorismo, alla sfida delle migrazioni, “la ricetta è semplice, anche se applicarla è faticoso: la ricerca costante di soluzioni comuni, di punti di contatto, di vie d’uscita che consentano non a una parte di vincere contro l’altra, ma a tutti di trarre un beneficio dalla fine della guerra”. È questa, a suo avviso, “la lezione europea: cooperare è più conveniente che combattersi. E poi, c’è l’attenzione prioritaria alle persone e alla loro vita, alle comunità: la prevenzione dei conflitti, l’investimento in aiuti umanitari, la cooperazione allo sviluppo, la promozione dei diritti. La pace non è solo assenza di guerra, si costruisce”.

© Riproduzione Riservata
Europa