Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Terremoto in Centro Italia: Masci e Eccomi, raccolti oltre 40mila euro per le popolazioni

Oltre 40mila euro per le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto. A tanto ammonta la cifra raccolta dagli adulti scout del Masci e dall’associazione di volontariato Eccomi. “All’inizio – spiegano i presidenti Sonia Mondin (Masci) e Ciro Cirillo (Eccomi) -, il desiderio era quello di poter contribuire, anche in tempi relativamente brevi, alla ricostruzione di qualche struttura che fosse nelle nostre ‘possibilità progettuali’, ma la dimensione del fenomeno e le persistenti calamità impongono ancora oggi interventi di emergenza”. Il terremoto, “al quale si è aggiunto il maltempo – ricordano Mondin e Cirillo –, ha distrutto case, chiese, opifici. Ha distrutto il tessuto urbano e culturale di intere comunità cittadine più o meno grandi. Ha provocato morti e profondamente compromesso l’economia locale, devastando anche il tessuto sociale, quel tessuto che è fatto di relazioni, di affetti, di usi e tradizioni, di punti di riferimento intorno ai quali le persone diventano comunità”. Con il coinvolgimento dei segretari regionali delle quattro Regioni coinvolte dal sisma, il Masci ed Eccomi destineranno i fondi raccolti per una struttura polivalente a Venagrande (Ascoli Piceno), “rifugio in caso di calamità e centro di aggregazione per i giovani”. Altri risorse sono per la compartecipazione alla messa in sicurezza del Palazzetto dello Sport di Cascia (Perugia) e gli aiuti per rilanciare l’economia di Amatrice (Rieti) e Poggio Umbricchio (Teramo), evitando così “lo spopolamento”. Per la raccolta fondi, Mondin e Cirillo ringraziano “le singole persone e le realtà imprenditoriali per la fiducia che ci hanno accordato”.

© Riproduzione Riservata
Territori