Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa Francesco: imprenditori balneari donano la maglia rossa da bagnino e 1.000 zainetti con kit per l’igiene personale per i bisognosi

Una maglietta rossa da bagnino, con la scritta “Salvamento”, e oltre 1.000 zainetti con prodotti per l’igiene personale a favore dei bisognosi. A consegnare tutto a Papa Francesco sono stato oltre 1.500 imprenditori balneari provenienti da tutta Italia, accompagnati dalle famiglie e dai propri dipendenti, presenti oggi in piazza San Pietro per l’udienza generale del mercoledì, per iniziativa del Sindacato italiano balneari (Sib) in collaborazione dell’Unitalsi. In piazza, con i balneari, anche vescovi, come quello di Chioggia, monsignor Adriano Tessarolo, e parroci che hanno voluto accompagnare le delegazioni provenienti dalle diverse regioni costiere. “Sono stati consegnati al Santo Padre, per il tramite dell’Elemosineria Apostolica, oltre 1.000 zainetti con prodotti per l’igiene personale che saranno distribuiti alle persone bisognose entro la Santa Pasqua – ha dichiarato Riccardo Borgo, presidente del Sib – con questo gesto abbiamo voluto dare un aiuto concreto a Papa Francesco nelle sue opere in favore dei senza tetto”.

Gli zaini (che potranno essere riutilizzati), contengono sapone, dentifricio, rasoio e schiuma da barba, deodorante e creme a secondo delle diverse esigenze. Dopo l’udienza con il Santo Padre, una delegazione di balneari, costituita da un rappresentante per ogni regione costiera è stata ricevuta dall’elemosiniere apostolico, mons. Konrad Krajewski, che ha regalato loro un rosario in ricordo dell’evento. La benedizione di Papa Francesco, aggiunge Borgo, è provvidenziale in quanto da troppo tempo gli imprenditori balneari si devono confrontare con l’uomo e la natura: tra ‘Direttiva Bolkestein’, maltempo in generale e le mareggiate che erodono le spiagge sono costretti a lavorare sopportando insidie e soprattutto incertezze per il proprio futuro. Per questa estate – conclude Borgo – abbiamo in programma altre iniziative benefiche e solidali in favore dei bambini e delle persone indigenti”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa