Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Papa a Milano: Nardi (portale diocesi), “evento storico che riguarderà tutti”. Speciale attenzione per carcerati e giovani

“Il 25 marzo sarà una giornata molto intensa per il Papa e la scelta dei luoghi da visitare è esattamente in linea con il suo pontificato: il desiderio di partire delle Case bianche di via Salomone, ad esempio, dimostra proprio la grande cura che Francesco rivolge da sempre sia alle periferie urbane sia a quelle esistenziali”. Lo afferma il direttore del portale web della diocesi di Milano, Pino Nardi, commentando per il Sir la prossima visita di Papa Francesco a Milano. “La visita al carcere di San Vittore e la voglia di condividere il pasto con i detenuti – prosegue Nardi – mi sembra che rifletta al meglio quella dimensione di carità evidenziata spesso dal Papa. Che ha scelto di voler incontrare in prima persona proprio chi rappresenta la sofferenza, rivelando in tal modo un filo rosso che lo lega agli arcivescovi che si sono succeduti a Milano, a partire dal cardinale Martini fino ad arrivare al cardinale Scola”. Secondo Nardi, la visita del Papa è “un evento storico che riguarderà tutti, anche chi non frequenta abitualmente la messa”. Parlando con il Sir, il giornalista mette poi l’accento soprattutto sul grande incontro che avverrà allo stadio di San Siro, dove il Papa abbraccerà oltre 60mila giovani cresimandi. “Il fatto che il Papa abbia voluto concludere la giornata con i giovani – ha detto Nardi – mette in risalto la formazione cristiana delle nuove generazioni, anche in vista del futuro della Chiesa”.

© Riproduzione Riservata
Territori