Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Comece: assemblea sul futuro dell’Ue. “Rimettere la persona al centro della politica europea”

(Bruxelles) Di futuro dell’Europa discuteranno a Bruxelles i vescovi della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece) nella loro assemblea plenaria di primavera, il prossimo 29-31 marzo. “Analizzeranno le principali sfide attuali dell’Europa in dialogo con alcuni esperti”, si legge nella nota diffusa dal segretariato: sono infatti previsti nel corso dell’assemblea gli interventi della parlamentare Sylvie Goulard (Alleanza dei democratici e dei liberali per l’Europa), di Jérôme Jamin, direttore del Centro democrazia (università Lüttich), di Luuk van Middelaar dell’università cattolica di Lovanio. La plenaria si svolgerà all’indomani dell’incontro, nel quadro delle celebrazioni per i 60 anni dei Trattati di Roma, di Papa Francesco con i capi di Stato e di governo a Roma il 24 marzo, a cui parteciperà anche il presidente della Comece, card. Rehinard Marx. Le riflessioni dei vescovi saranno orientate inoltre al Congresso europeo che Comece e Santa Sede organizzeranno in Vaticano il prossimo autunno (27-29 ottobre). “Rimettere la persona umana di nuovo al centro della politica europea: questo è il messaggio della Chiesa” spiega ancora la nota. Questo sarà il messaggio che il card. Marx e il rev. Christopher Hill, presidente della Conferenza delle Chiese europee (Kek) porteranno al presidente della Commissione europea Jean-Claude Junker, nell’incontro del 31 marzo prossimo. Perché “i vescovi europei attribuiscono un grande significato all’Ue come progetto di pace”.

© Riproduzione Riservata
Europa