Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Attacco Londra: spari a Westminster. Auto sulla folla. Agente pugnalato. Ci sono feriti. La polizia: “Stiamo seguendo la pista terroristica”

foto AFP/Daniel LEAL-OLIVAS

Scotland Yard conferma: “Stiamo seguendo la pista terroristica”. Il centro di Londra è blindato, il Parlamento chiuso, la “premier Theresa May è in salvo” e “al sicuro”. La capitale del Regno Unito ha vissuto, dalle 16 in poi, momenti di terrore. Si sono dapprima avvertiti – secondo le immediate ricostruzioni – degli spari. Un uomo si sarebbe lanciato su un Suv sui passanti e turisti assiepati su Westminster Bridge. Un altro uomo, armato di coltello, avrebbe aggredito un agente di guardia al parlamento: a quel punto le forze dell’ordine hanno aperto il fuoco uccidendo il presunto terrorista. L’attentato di Londra cade a un anno esatto dal 22 marzo 2016, quando Bruxelles fu oggetto di un doppio attentato terroristico all’aeroporto di Zaventem e alla metropolitana di Maalbeck.

© Riproduzione Riservata
Europa