Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Attacco a Londra: premier May convoca unità di crisi britannica nella residenza di Downing Street

Theresa May ha appena convocato l’unità di crisi britannica nella sua residenza di Downing Street, a Londra. David Lidington, leader della House of Commons, tiene informati i deputati britannici riuniti a Westminster. “L’attentatore che ha accoltellato il poliziotto è stato ucciso”, dice. Non ci sono al momento altre notizie confermate, né si sa con precisione il numero di feriti o addirittura morti, al di fuori del parlamento di Londra. A tre ore dagli attacchi – uno mediante un Suv e uno a piedi, con un assalitore che ha preso di mira un poliziotto – restano macchie di sangue sul Westminster Bridge. Tutta la zona è circondata dalle auto della polizia e da numerose ambulanze. Secondo le testimonianze che si raccolgono in presa diretta, si parla di diversi feriti travolti dall’auto, forse di una donna morta. Sulle sorti del poliziotto non si sa nulla di preciso. Tre studenti francesi sono tra i feriti. Una donna è stata recuperata dal Tamigi, dove si era probabilmente gettata in preda al panico.

© Riproduzione Riservata
Europa