Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Acqua: Zimmermann del Castillo (Watershed), “lavoreremo a un programma quinquennale”

“Abbiamo l’obiettivo di lavorare a un programma quinquennale sul futuro dell’acqua che riunisca politici, filosofi, religiosi, poeti e artisti. Ognuno di noi darà un piccolo apporto per mantenere una risorsa così importante per tutti”. Con queste parole, Silvia Zimmermann del Castillo ha presentato lo scopo del convegno “Watershed: Replenishing Water Values for a Thirsty World”, promosso dal Pontificio Consiglio per la cultura e dal Capitolo Argentino del Club di Roma oggi pomeriggio al Centro Congressi Augustinianum, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua. “Oscar Wilde – ha aggiunto la co-direttrice dell’evento – diceva che sappiamo il prezzo di tutto ma non conosciamo il valore di niente. Questa considerazione ci aiuta a ricordare una giornata come questa, a valutare l’acqua come un bene, un miracolo di vita e un elemento sacro di purificazione”. “Che l’acqua – ha esortato – possa purificare le nostre menti, affinché possiamo pensare in un modo nuovo, nonostante nel mondo esista ancora chi nega il cambiamento climatico, di cui la scarsità dell’acqua è un sottoprodotto, e il nostro modo ostinato di comportarci”. Gli organizzatori hanno inoltre ricordato che all’incontro partecipano rappresentanti di varie religioni dal momento che il simbolo dell’acqua ricorre in molti credo e che la finalità sarà quella di creare vari network multidisciplinari e una collaborazione a lungo termine fra le organizzazioni interessate.

© Riproduzione Riservata
Chiesa