Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Acqua: mons. Gallagher (Santa Sede), “è un bene prezioso da garantire come diritto inalienabile “

“L’acqua ha avuto un ruolo sociale per lo sviluppo delle civiltà. Essendo un bene prezioso deve essere garantito come diritto inalienabile dell’essere umano perché è un diritto che dà accesso ad altri, come quello alla vita”. Così l’arcivescovo Paul Richard Gallagher, segretario per le relazioni con gli Stati della Santa Sede, in apertura della conferenza sull’acqua “Watershed”, promossa dal Pontificio Consiglio della cultura al Centro congressi Augustinianum. “Non va dimenticato – ha proseguito – che oltre a essere un diritto inalienabile è fondamentale per lo sviluppo. Se non ci fosse, ci sarebbe un impatto sull’agricoltura e la produzione. La qualità dell’acqua non può inoltre essere danneggiata mediante l’inquinamento dei mari e delle risorse acquifere. E nel settore economico e culturale, l’acqua svolge un ruolo fondamentale perché richiede una visione di lungo periodo. L’ecologia suggerita da Papa Francesco, nell’enciclica Laudato si’, promuove una cultura della cura dell’acqua attraverso la formazione dei giovani”. L’arcivescovo ha infine ricordato che nella seconda metà del secolo scorso sono stati conclusi con successo oltre 200 trattati sul tema dell’acqua. “A volte – ha commentato – alcuni popoli devono chiedere acqua ai loro nemici. Possono così trasformare l’acqua di pace in acqua di vita”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa