Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Sir: le principali notizie di oggi dall’Italia e dal mondo. Oggi è la Giornata della Felicità. Tensione tra Turchia e Germania. Una guida dei pediatri per vincere il bullismo

Giornata mondiale della felicità: nella classifica Onu dei Paesi più felici, Italia al 50° posto

Oggi è la Giornata Internazionale della Felicità. Dal 2013, le Nazioni Unite la celebrano per riconoscere l’importanza della felicità nella vita delle persone in tutto il mondo. Il 20 marzo è anche il giorno in cui ogni anno viene rilasciato il World Happiness Report, la classifica dei paesi più felici del mondo dove da moltissimi anni al primo posto c’è la Danimarca. In testa alla classifica troviamo tutti paesi dell’Europa Centro-Settentrionale come la Svizzera (che passa al secondo posto dal primo dell’edizione 2015), l’Islanda, la Norvegia e la Finlandia. Italia si posiziona al 50° posto.

Turchia-Germania: sale la tensione. A Francoforte sfilano 30mila curdi contro il referendum di Erdogan

Sale ancora la tensione tra Turchia e Germania. Il presidente Recep Tayyip Erdogan, in un intervento a Istanbul, ha accusato ancora una volta la cancelliera Angela Merkel di sostenere i terroristi, riferendosi al caso del giornalista turco-tedesco della Die Welt, Deniz Yucel, in carcere in Turchia. Ankara ha convocato l’ambasciatore tedesco in Turchia in merito alla manifestazione di 30mila curdi a Francoforte, per dire no al referendum costituzionale, in cui sono state sventolate bandiere del Pkk. “La Germania ha messo il suo nome in nuovo scandalo”, ha detto il portavoce presidenziale Ibrahim Kalin, ricordando che il Pkk è un “gruppo terrorista separatista”.

Germania: Martin Schulz eletto presidente Spd con 100% voti

Martin Schulz è stato eletto nuovo presidente dell’Spd con il 100% dei voti, nell’ambito di un congresso speciale dell’SPD, in corso a Berlino. Ecco alcuni passi del suo discorso: Il dovere di un cancelliere è “attraverso una Germania forte, tenere insieme un’Europa forte. La Germania e l’Europa sono inseparabili”, ha aggiunto. “Vogliamo che l’SPD diventi il partito più forte del Paese e io voglio diventare il prossimo cancelliere della Repubblica federale”.

Corea Nord: testato nuovo motore missili. E’ un propulsore ad alta spinta.

La Corea del Nord ha testato un nuovo tipo di motore ad alta spinta per alimentare i suoi missili. Il leader del paese Kim Jong Un ha assistito al test alla stazione di lancio satelliti di Sohae, secondo quanto riferito dall’agenzia Korean Central News Agency (Kcna). ”Il mondo intero testimoniera’ presto l’importante significato della grande vittoria di oggi”, ha commentato Kim, nel resoconto fatto dalla Kcna. L’annuncioè stato dato mentre a Pechino è in visita il segretario di Stato Usa Rex Tillerson che, includendo anche le tappe di Tokyo e Seul della prima missione in Estremo oriente, è impegnato negli sforzi per discutere nuovi modi per frenare i piani nucleari e missilistici nordcoreani.

Mafia: il presidente Mattarella a Locri per la Giornata della memoria, “Mafia non ha onore né coraggio’

Forte richiamo antimafia del presidente della Repubblica Sergio Mattarella da Locri, nell’incontro con i familiari delle vittime innocenti delle mafie nell’ambito della XXII Giornata della memoria e dell’impegno organizzata da Libera. Bisogna prosciugare le paludi dell’arbitrio della corruzione, dove la mafia prospera, dice il capo dello Stato, sottolineando che i mafiosi non hanno senso dell’onore o del coraggio. E la lotta alla mafia deve riguardare tutti quanti, nessuno può pensare di chiamarsene fuori. Un messaggio anche al mondo politico: deve essere impermeabile alle infiltrazioni e alle pressioni mafiose. Ed ogni zona grigia va azzerata, ammonisce Mattarella.

Bullismo: vademecum dei pediatri, rivolto ai ragazzi ma anche ai genitori

I pediatri della più grande società scientifica di categoria, la Sip, hanno elaborato un vademecum assieme alla Polizia di Stato e Facebook (coinvolto visto il forte aumento di cyberbullismo), rivolto non solo ai ragazzi ma anche (e soprattutto) ai genitori per aiutare ad affrontare il disagio, soprattutto quello legato alla violenza online che rappresenta la più in crescita. E’ di alcuni giorni fa la decisione presa da un padre di pubblicare su Facebook la foto del volto tumefatto del figlio tredicenne picchiato da bulli. Nel pubblicare la foto, il padre lanciava un appello a quanti sono vittime di violenza a denunciare. La foto ha superato le 260mila condivisioni il post, diventando virale sul web. E i carabinieri hanno identificato tutti i cinque componenti del branco. Hanno tutti meno di 14 anni.

© Riproduzione Riservata
Mondo