Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Germania: Monaco-Frisinga, aumentano battesimi adulti. Grunden (diocesi), “alcuni provengono dall’islam”

La maggior parte dei cattolici non può ricordare il giorno del Battesimo. Eppure è uno dei più importanti della loro vita. Ma è diverso per gli adulti che decidono di farsi battezzare dopo il cammino del catecumenato. Negli ultimi cinque anni, il numero dei candidati al battesimo da adulti “è cresciuto costantemente nella arcidiocesi di Monaco-Frisinga”, come spiega Gabriela Grunden, che dirige il corso di orientamento religioso: e nel 2017 risultano al momento 50 le persone che si faranno battezzare dopo il periodo di formazione e discernimento. “Il corso è stato molto frequentato da persone di varia estrazione – spiega Grunden –; c’erano anche persone di provenienza musulmana che hanno deciso che il loro futuro era nella fede cristiana”. Il corso non è solo di apprendimento ma “deve essere immaginato come un’occasione per rispondere alle domande e per discutere – sottolinea la direttrice – e coloro che sono stati battezzati negli ultimi anni accompagnano da volontari i nuovi candidati”, due volte al mese, per tre ore. La notte della veglia pasquale il cardinale Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco-Frisinga, battezzerà la 22enne Eva-Maria Bach Meier, che si è convertita dopo l’incontro con il marito, sposato inizialmente civilmente, e la sua famiglia, lei proveniente da una famiglia sassone non credente. Per un anno e mezzo Eva-Maria Bach Meier si è preparata per il proprio battesimo, frequentando anche i momenti di spiritualità insieme con il marito; è stata anche decisa per giugno la data del matrimonio sacramentale.

© Riproduzione Riservata
Europa