Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Acerra, domani mons. Di Donna inaugura sportello solidarietà per lavoro, agricoltura e prevenzione gioco d’azzardo

Uno sportello di solidarietà sui temi del lavoro, dell’agricoltura e del gioco d’azzardo. Lo offre, dallo scorso gennaio, la diocesi di Acerra. Si chiama “Job cafè” ed è uno Sportello di segretariato sociale per intercettare bisogni di giovani e adulti del territorio, frutto della collaborazione tra il Progetto Policoro e l’Ufficio della pastorale per i problemi sociali e del lavoro. Tra gli obiettivi dello sportello, l’accompagnamento e l’orientamento dei cittadini insieme alla Caritas diocesana. Domani, martedì 21, alle 12 il vescovo Antonio Di Donna taglierà simbolicamente il nastro di un’attività che in appena due mesi – spiega il presule – è già “segno concreto di speranza” per stare “vicino ai senza lavoro, a chi crede nello sviluppo agricolo e a chi cade vittima della piaga dell’azzardo”. “La Chiesa – puntualizza mons. Di Donna – non si sostituisce alle Istituzioni”, ma intende dare uno stimolo perché si mettano insieme il bisogno di “lavoro” e uno «ì”sviluppo giusto” del territorio.
Lo sportello – con sede in Piazza Duomo ad Acerra – è aperto i giorni dispari dalle 9 alle 13 e dedica particolare attenzione al mondo dell’agricoltura e alla prevenzione del Gioco d’azzardo, per aiutare vittime e familiari, specie se minori.

© Riproduzione Riservata
Territori