Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Parole O_Stili: Morandi, “in Rete mi hanno insultato tantissimo ma rispondendo in una certa maniera l’atteggiamento è cambiato”

“In Rete mi hanno insultato tantissimo ma rispondendo in una certa maniera chi lo aveva fatto ha cambiato atteggiamento”. Lo ha detto Gianni Morandi, partecipando all’evento “Parole O_Stili” in corso a Trieste. Con Alberto Fedel, Morandi ha presentato i dieci principi del “Manifesto della comunicazione non-ostile”. Sono: “virtuale è reale”, “le parole danno forma al pensiero”, “condividere è una responsabilità”, “le parole sono un ponte”, “le idee si possono discutere, le persone si devono rispettare”, “anche il silenzio comunica”, “si è ciò che si comunica”, “le parole hanno conseguenze”, “gli insulti non sono argomenti”, “prima di parlare bisogna ascoltare”. Commentandoli, Morandi ha affermato che bisogna “avere il coraggio di dire in faccia ciò che si scrive in rete” anche perché “scritte le parole hanno un valore diverso”. “Leggo le cose che altri scrivono, ascolto, mi piace sentire le opinioni delle persone”, ha aggiunto il cantante che, per primo, ha firmato il Manifesto. “Bisognerebbe musicarne i principi”, ha suggerito Morandi, prima di imbracciare la chitarra e intonare “Un mondo d’amore”, canzone che nel 2017 compie 50 anni.

© Riproduzione Riservata
Italia