Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Epatite C: Melazzini (Aifa) a Tv2000, “in tre anni vogliamo eradicare virus”. Impegno per garantire farmaco a tutti i pazienti

“Ad oggi abbiamo trattato oltre 66 mila pazienti ma ne vorremmo trattare 80 mila. In tre anni, rispetto alle stime di prevalenza, vorremo andare a eradicare la malattia legata al virus dell’epatite C”. Lo ha detto il direttore generale dell’Aifa, Mario Melazzini, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, commentando i viaggi verso l’estero di diversi malati di epatite C che non essendo ‘casi gravi’ non possono accedere alle cure gratuite in Italia. All’estero, infatti, in particolare in India, il costo di questi specifici farmaci è meno caro che in Italia. “La prossima settimana – ha aggiunto Melazzini – inizieremo ‘full time’ le negoziazioni con tutte le aziende interessate, chiamando ciascuna di loro ad un forte senso di responsabilità etico e sociale perché si tratta di un problema di risposta ad un bisogno di salute nazionale”. Melazzini ha poi rivolto un appello a questi pazienti: “Chiedo di avere fiducia nelle istituzioni e in chi ha la capacità tecnica e la sensibilità umana, di capire che tutto ciò che viene fatto è finalizzato a soddisfare un bisogno di salute primario nel caso dell’epatite C. Questi farmaci hanno sconvolto in senso positivo la vita di queste persone perché si guarisce”. “Dal punto di vista umano – ha concluso – comprendo perfettamente l’atteggiamento di quei pazienti che non ricevono il trattamento perché sono casi ‘non gravi’ e che vorrebbero avere un farmaco ad un costo basso. A queste persone dico che come Aifa farò tutto quanto in mio potere affinché tutti i pazienti possano ricevere il farmaco per poter eradicare l’epatite C”.

© Riproduzione Riservata
Italia