Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Trapani, il 24 marzo mons. Fragnelli ricorderà don Michele Di Stefano ucciso quattro anni fa

Don Michele Di Stefano, 79 anni, originario di Calatafimi, è stato ucciso il 26 febbraio del 2013 ad Ummari in canonica, mentre dormiva, a colpi di bastone. Il 24 marzo verrà ricordato nella chiesa di San Giuseppe nella frazione di Fulgatore (ore 21). Con le comunità di Fulgatore e Ummari interverranno il vescovo monsignor Pietro Maria Fragnelli, che si soffermerà sulla figura del presbitero dopo il Concilio Vaticano II, e don Paolo Gucciardo, amico del prete ucciso quattro anni fa. La commemorazione avrà un momento introduttivo con una preghiera comune che si terrà ad Ummari dove purtroppo la chiesa è inagibile, proprio per esprimere il valore della custodia di un luogo simbolo della storia e della vita del territorio e dove don Di Stefano ha vissuto gli ultimi tempi del suo servizio interrotto tragicamente. “Anche se si tratta di cronaca recente – afferma mons. Fragnelli – don Michele riusciamo a vederlo solo nella storia della diocesi e del territorio”. Parroco per 43 anni nella frazione di Fulgatore, compiuti i 75 anni ha continuato il suo ministero pastorale nella parrocchia “Gesù, Giuseppe e Maria” della vicina Ummari. Per molti anni è stato assistente dei lavoratori di Azione cattolica e della Coldiretti provinciale. Il suo nome è stato inserito da Fides nell’elenco dei missionari morti nel mondo nel 2013.

© Riproduzione Riservata
Territori