Quotidiano

Quotidiano - Italiano

48ª Settimana sociale: Cagliari si prepara ad accogliere oltre 1300 delegati da tutta Italia

Saranno oltre 1300 i delegati provenienti da ogni regione d’Italia che parteciperanno a Cagliari, dal 26 al 29 ottobre prossimi, alla “48ª Settimana sociale dei cattolici italiani”. In quei giorni il capoluogo sardo – si legge in una nota diffusa oggi – “diventerà un osservatorio privilegiato della realtà economica, culturale, imprenditoriale e formativa dell’Italia”. “È la seconda volta che questo evento nazionale si tiene in Sardegna, dopo il 1957, quando si discusse sui temi della riforma agraria – prosegue la nota – e a cui presero parte nomi importanti del sistema istituzionale italiano, tra i quali Antonio Segni, Benigno Zaccagnini, Emilio Colombo e il card. Giuseppe Siri”. Nei prossimi giorni il presidente del Comitato organizzatore, l’arcivescovo di Taranto Filippo Santoro, e i responsabili dell’Ufficio della pastorale sociale della Cei saranno a Cagliari per un sopralluogo durante il quale “incontreranno i rappresentanti delle istituzioni locali e faranno il punto sugli aspetti logistici e sulle iniziative culturali che accompagneranno la manifestazione”. L’evento, che si svolgerà presso il quartiere fieristico, sarà dedicato al tema “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale”, secondo la visione di Papa Francesco. “Si vuole definire una proposta organica e progettuale: dal racconto dell’esperienza e del senso del lavoro, al rilancio di pratiche rivelatesi feconde e all’individuazione di proposte per la creazione di lavoro nel Paese”. In quest’ottica si confronterà anche la Chiesa sarda attraverso sei laboratori tematici che si svolgeranno nelle diverse zone dell’Isola.

© Riproduzione Riservata
Territori