Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Diocesi: Catanzaro-Squillace, in Quaresima “Un calcio al male, un gol per la fede”

“Un calcio al male, un gol per la fede”. Ha questo tema la proposta di formazione per i giovanissimi per il periodo quaresimale promosso dall’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace. Un progetto rivolto anzitutto a catechisti e educatori, ma in favore dei più piccoli, scandito nelle cinque settimane quaresimali. “Ogni catechista ed educatore è chiamato ad essere testimone dell’amore di Gesù, mirando alla crescita integrante dei catechizzanti, senza cadere in facili buonismi”, scrivono dalla diocesi catanzarese. “In questo percorso ogni testimone mostra a tutti l’amore di Dio attraverso i tanti sì al bene, ma anche i tanti no al male”. “La vita – si legge nel progetto – come una partita ha un inizio e una fine, diventa per questo necessario giocare bene le proprie carte, affrontando le varie avversità con buona consapevolezza che la partita si può vincere, anzi si deve vincere. Nella partita della vita Dio diventa la luce della speranza, il cuore pulsante di chi non si arrende mai, la carica e il coraggio di chi non smette mai di rialzarsi anche dopo una sconfitta o una caduta. In questo percorso prendiamo sempre più consapevolezza che Dio ci guiderà sempre lungo la vittoria finale”.

© Riproduzione Riservata
Territori