Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Card. Baldisseri: a incontro giovani a Perugia, “la Chiesa c’è, vi accompagna e si rivolge anche ai ‘lontani’ e ai non credenti”

“La Chiesa c’è e il Sinodo si occupa anche dei giovani ‘lontani’ e non credenti, perché si vuole dare un contributo all’umanità intera, sostenendo i giovani ad essere i protagonisti della storia”. Lo ha detto ieri sera a Perugia il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi, incontrando i giovani dell’arcidiocesi in cattedrale. Il Sinodo dedicato ai giovani, che si terrà nell’ottobre 2018 in Vaticano, susciterà “iniziative diocesane, parrocchiali, cittadine”, ha spiegato Baldisseri, materiale ed esperienze “da inviare alla Segreteria generale per elaborare l’Istrumentum Laboris”. Il cardinale ha annunciato che dal prossimo 1 marzo sarà attivo un sito presso la Segreteria generale: “Potrete rispondere e far rispondere al questionario online che vi è proposto. I dati raccolti saranno di grande aiuto per la stesura del secondo documento di preparazione”. La Chiesa, ha proseguito, ha particolare attenzione per i giovani, “affinché essi possano avere degli ideali e delle speranze. Oggi i giovani non hanno quella spinta per poter vedere il futuro. La Chiesa vuole che i giovani facciano una scelta per la loro vita futura e li vuole accompagnare in questo cammino”. Di qui, citando Papa Francesco, il card. Baldisseri li ha esortati ad “andare controcorrente” e ad “essere rivoluzionari nel ribellarvi alla cultura del provvisorio. Questo significa rischiare per una vita autentica e avere il coraggio di sporcarsi le mani. Chi non rischia non cammina”. “La Chiesa – ha concluso – accompagna i giovani e lo vuole fare ancor più attraverso il Sinodo”. I cardinali Baldisseri e Bassetti hanno consegnato ai sacerdoti incaricati di Pastorale giovanile per le sette zone pastorali  e ai rappresentanti di associazioni e movimenti giovanili il documento preparatorio del Sinodo. Al termine, al cardinale Baldisseri è stata donata una copia dell’immagine-icona che accompagnerà la Chiesa perugino-pievese lungo il cammino in preparazione al Sinodo: una raffigurazione, realizzata dall’iconografa Erica Lollini, del passo del Vangelo di Giovanni (1,36-39), che ritrae Gesù in cammino seguito dai due discepoli ai quali disse: “Venite e vedrete”.

© Riproduzione Riservata
Territori