Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Terremoto Centro Italia: il 29 gennaio in tutte le chiese dell’Umbria si pregherà per le popolazioni terremotate

foto SIR/Marco Calvarese

Il 29 gennaio in tutte le chiese dell’Umbria si pregherà per le popolazioni terremotate. A disporlo sono i vescovi delle 8 Diocesi della regione, che, si legge in una nota diffusa questa mattina dalla Conferenza episcopale umbra (Ceu), “da cinque mesi non fanno mancare la loro vicinanza, con preghiere e gesti concreti di solidarietà, a quanti sono provati da questa grave calamità naturale”. A spiegare a tutti i parroci e rettori delle chiese dell’Umbria la motivazione della preghiera “in tempo di terremoto” è il cardinale presidente della Ceu Gualtiero Bassetti: “i vescovi dell’Umbria, a seguito della difficile situazione creata dal protrarsi del terremoto che tormenta la nostra regione, specialmente la Valnerina – sottolinea il cardinale –, sollecitano la nostra solidarietà e invitano tutte le comunità ad unirsi in una preghiera corale che invochi da Dio creatore dell’universo e datore di ogni bene il cessare dei terremoti e un tempo di serenità per tanti fratelli e sorelle provati dalle forze della natura”. Dai vescovi giunge anche l’indicazione che, nell’introduzione alla celebrazione o nell’omelia, “si spieghi ai fedeli la circostanza” e che sia inserita nella preghiera la seguente invocazione: “Signore, fortezza di chi spera in te, guarda con amore ai territori colpiti dal terremoto: consola e rianima le popolazioni, guarisci le ferite del corpo e dell’anima, dona unità e concordia alle famiglie e ai paesi, rendi solleciti e determinati quanti sono responsabili della ricostruzione, fa’ che tutti insieme impegniamo ‘le mani e il cuore’ per far rifiorire la nostra terra”.

© Riproduzione Riservata
Italia