Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Terremoto: Card. Bassetti su Osservatore Romano, “Italia paese di fragile bellezza. Patrimonio naturale e artistico da difendere e tutelare”

“L’Italia è senza dubbio il paese della fragile bellezza. E, al tempo stesso, di una speranza mai doma. Il terremoto che nei giorni scorsi ha di nuovo colpito l’Abruzzo ci testimonia proprio questo: un paese fragile, con un territorio povero e difficile, ricco di paesaggi meravigliosi e di autentiche cornici di paradiso in terra. Luoghi che oggi il sisma e la neve hanno trasformato, improvvisamente, in luoghi carichi di angoscia e di desolazione, ma che lo sforzo davvero eroico dei soccorsi e dei volontari sta lentamente trasformando in un luogo dove il coraggio si dimostra più forte della distruzione, e la volontà di rinascere superiore al dramma della morte innocente”. A scriverlo è il cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, Gualtiero Bassetti, nel suo articolo dal titolo “Un paese fragile” pubblicato nelle colonne de Il Settimanale de “L’Osservatore Romano”, in edicola oggi. Il card. Bassetti ricorda che “da sempre l’Italia convive con i terremoti e con questa struggente ambivalenza: la morte e la speranza”. Testimoni di speranza nelle varie calamità naturali che si susseguono da decenni lungo la Penisola sono spesso anche dei sacerdoti con don Luigi Orione e don Luigi Guanella, ricordati da Papa Paolo VI nel 50° del terremoto della Marsica. Bassetti prosegue la sua riflessione nell’evidenziare che “non si può non guardare con speranza a tutti coloro che sono impegnati con grande generosità nelle opere di soccorso e di assistenza” e a tutti quei gesti di solidarietà quotidiana che le popolazioni dell’Italia centrale stanno donando, spontaneamente, nei confronti di coloro che sono stati colpiti duramente dal sisma”. “Da questi segni di speranza concreti può rinascere la vita futura – conclude il porporato –. Ma l’avvenire di questo fragile paese passa, doverosamente, anche da qualcosa di più complesso. Per esempio, riconoscendo l’assoluta priorità, nell’agenda pubblica, della salvaguardia e della messa in sicurezza del meraviglioso territorio italiano e di tutte le sue opere d’arte. Un patrimonio naturale e artistico che va difeso e tutelato”.

© Riproduzione Riservata
Italia