Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Messaggio comunicazioni sociali: De Luca (Ucsi), “una luce di speranza che aiuta a guardare avanti”

Il messaggio di Papa Francesco è “una luce di speranza che aiuta a guardare avanti”. Lo ha dichiarato al Copercom Vania De Luca, presidente dell’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana), commentando il messaggio per la 51ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. Comunicare “speranza e fiducia è la grande sfida che hanno davanti giornalisti e comunicatori in tempi in cui le ‘brutte notizie’ hanno la prevalenza: sono più forti, più rumorose, più evidenti, hanno l’apertura dei giornali e dei Tg”, ricorda la vaticanista di RaiNews24. “Questo – osserva – non significa che le ‘buone notizie’ non ci sono. Sono più discrete, meno evidenti, non balzano agli occhi ma vanno cercate, come la luce nel buio che indica una direzione”. La “comunicazione costruttiva” cui invita il Papa nel messaggio, sottolinea De Luca, è “uno stimolo a fare due cose: innanzitutto cercare buone notizie, buone pratiche, personaggi, storie ed esperienze positive da divulgare e mettere in circolo”. In secondo luogo “cercare un senso, una direzione, un insegnamento positivo, una possibile soluzione che possa venire fuori da quel mare di negatività che chi macina informazione ogni giorno si trova a dover affrontare”. Infatti, conclude la vaticanista, “guardare la realtà con ‘l’occhiale della buona notizia’, come invita il Papa, non significa usare lenti deformanti, ma ci spinge a cercare quell’oltre, quel di più, quella profondità che possa accendere (o evitare che si spenga) una lucina di speranza sempre e comunque, che aiuti a guardare avanti anche quando sembra che ‘tutto è perduto’”.

© Riproduzione Riservata
Chiesa